domenica 28 ottobre 2018

ARTE: la biografia di Stefania Dal Molin

Stefania Dal Molin

Stefania Dal Molin è nata a Belluno e fin da piccola ha dimostrato chiara tendenza artistica e predilezione per il disegno e il colore. Per passione non abbandonerà più il mondo dell’arte che da gioco è diventato la sua vita professionale.
Diplomata in decorazione e restauro all’Istituto Statale d’ Arte per la Ceramica Gaetano Ballardini di Faenza sotto la guida di Cesare Ronchi, Michele Gottarelli, Aldo Rontini, Angelo Biancini, Mario Pezzi, Guido Mariani, ha lavorato come restauratrice per il museo di Carpi e di Imola nonché per lo stesso scultore Angelo Biancini. Ha collaborato come decoratrice per l’opificio Bertozzi e Casoni realizzando tra le altre cose, la pittura, nella versione in ceramica, della “Poltrona Proust” di Alessandro Mendini.
Dal 1981 è poi entrata , nel Gruppo Cooperativa Ceramica d’ Imola, nella quale tutt’ora lavora, da prima come decoratrice , e poi come designer rinnovando le linee produttive nel campo dei decori.
Da autodidatta continua la passione per la pittura e il disegno seguendo gli insegnamenti recenti del Maestro Mondini Raffaele (n.1930-m.1913) grande e schivo scultore e disegnatore imolese Anche nella scultura, dove è presente spesso la figura, appresa dal maestro Angelo Biancini e dall’ allievo e collaboratore di quest’ultimo Mondini dai quali stili si è differenziata, c’è una visione personale metafisica e reale allo stesso tempo. I ritratti in special modo sono vere e proprie introspezioni dell’anima.
Ha partecipato a varie mostre e concorsi, alcune opere sono presenti in collezioni private.

DAL MOLIN STEFANIA (1961) VIA SALUTE 11 40026 IMOLA BO
dalmolins.sdm@gmail.com cell.340 3377321





Nessun commento:

Posta un commento