martedì 26 novembre 2013

Il X Città di Imola entra a far parte della Soccer League

Il campionato di calcio a cinque, organizzato dal circolo Aics Imola Sport Asd, affiliato all’Endas (Ente Nazionale di Azione Sociale) entra nel circuito della Soccer League.
Il quartier generale imolese diventa un organizzatore indipendente che gestisce il proprio campionato avendo così diritto a mandare una squadra alle finali regionali e, di conseguenza, ai nazionali di Pesaro.
Il responsabile per Bologna e provincia è Andrea Munari che spiega: “Da due anni organizzo il campionato Soccer League a Bologna, prima con 26 squadre e quest’anno con 40, coinvolgendo oltre che Torreverde a Trebbo di Reno, anche disputando un girone a Budrio”.
Munari racconta la nascita del sodalizio: “Soccer League nasce 10 anni fa da una idea del torinese Gianluca Finazzi. Lui ha creato un circuito nazionale che unisce i campionati amatoriali di calcio a 5, calcio a 7 e calcio a 8 che si disputano in Italia. Soccer League gestisce e coordina i rapporti tecnico-commerciali con le singole organizzazioni locali lasciando loro la più completa autonomia gestionale ed organizzativa ma identificandole come un unico e grande Evento Nazionale”.
Il punto di riferimento del calcio felsineo scende nei dettagli: “Soccer League cura i rapporti commerciali con le aziende sponsor nazionali e di tutte le attività di marketing e comunicazione dell'intera organizzazione sportiva. Il campionato Soccer League è realizzato in collaborazione con Sport League e Time Out, due aziende specializzate nell'organizzazione di eventi sportivi rivolti ad un target amatoriale”.
Infine Munari descrive la struttura: “ Prima ci sono le fasi locali da settembre ad aprile con i campionati che hanno inizio a ottobre e le partite si svolgono in ogni Comune fino alla fine di aprile. Poi si passa alle fasi regionali a inizio maggio in cui le squadre vincitrici dei campionati locali si incontrano in ogni regione per decretare la squadra che parteciperà alle finali nazionali. Infine a metà maggio le finali nazionali si svolgono in un unico evento, dove le migliori 18 squadre italiane si sfidano per la conquista del titolo di Campione d'Italia”.

Mirko Melandri
Ufficio Stampa Aics Imola Sport Asd (Endas Imola)


Nessun commento:

Posta un commento